Il surf è considerato uno sport faticoso, soprattutto all’inizio. Richiede tempo, costanza, allenamento, ma tutto il tuo impegno sarà ripagato dalla prima onda che riuscirai a cavalcare e dopo aver provato quella sensazione, difficilmente potrai più farne a meno.

Sei un surfista principiante alla ricerca di consigli e di qualche suggerimento per imparare a fare surf in fretta? Allora segui i nostri preziosi consigli così presto potrai cavalcare le onde! 

Guida utile per imparare a surfare

Il surf è uno sport che si pratica in mare, nuotando sdraiati su una tavola verso la spiaggia e quando arriva un’onda ci si alza in piedi e vi si scivola sopra. É uno sport molto divertente ma prima di tutto bisogna imparare a nuotare sulla tavola.

Vediamo come affrontare il mondo del surf da principiante.

  • Per iniziare, devi andare nelle acque adatte ai principianti.
  • Prima di andare al largo, passa almeno 30 minuti ad osservare chi sta già facendo surf. Guarda bene le onde ed il livello di abilità delle persone in acqua. Sono tutti esperti o ci sono anche dei principianti? Assicurati che le onde abbiano una dimensione che tu possa affrontare. Una volta che sei in acqua, siediti di lato e guardati intorno.
  • Sii rispettoso ed educato, non urlare e cerca di non intralciare nessuno.
  • Impara le regole. Generalmente, una persona che fa surf vorrebbe accaparrarsi ogni onda. La persona che è più vicina a dove l’onda si rompe ha il diritto di precedenza. Immagina che un’onda stia arrivando e tu con un altro surfista vi girate verso la riva per prenderla: se si romperà sul vostro lato sinistro e si staccherà verso la vostra destra, la persona che è alla tua sinistra ha il diritto di precedenza, quindi devi dare la precedenza ed aspettare l’onda successiva.
  • Rimani fuori dai percorsi degli altri. Non pagaiare mai attraverso le onde per prendere il largo, non solo per la tua sicurezza e quella degli altri, ma anche per risparmiare le energie. Se non c’è altra via d’uscita se non attraverso le onde, è tuo dovere rimanere fuori dalla traiettoria di un surfista che cavalca un’onda. Se qualcuno sta venendo verso di te, pagaia velocemente andando fuori dal suo percorso. Inoltre tieniti sempre stretto alla tua tavola.

Qual è il luogo adatto per fare surf da principiante?

Rispettando le regole sopracitate puoi iniziare a pensare al luogo adatto per un principiante. Il luogo in cui trovare le onde giuste nei punti giusti. L’ideale sarebbe un posto dove le onde si infrangono lentamente su un fondale sabbioso semi o poco profondo, con l’acqua che va dalla vita al petto.

Quando sei agli inizi di questo sport, non hai bisogno di onde alte né che si rompono perfettamente. Cerca lunghe file di onde alte fino al ginocchio, le quali si susseguono verso la riva. Tieni a bada il tuo ego e non aver paura di andare dove sono i principianti, la cosa migliore è trovare un posto che non sia troppo affollato, dove puoi prendere molte onde e risalire a galla.

Meglio stare lontani dai posti rinomati per i surfisti: sono affollati e soprattutto non sono adatti ai principianti.

L’attrezzatura giusta per praticare il surf

Quando inizi a surfare, comincia da una funboard, che sia stabile e sulla quale sia facile nuotare. In questo modo farai molta pratica imparando a leggere le onde e a cavalcarle con più stabilità. Quando sarai più abile, potrai prendere un’altra tavola.

Le principali forme di tavole attualmente includono: longboard, funboard, gun, hybrid, fish e shortboard. Ci sono anche altre tipologie che sono di uso meno comune, come il bonzer, mini simmons, alaia e tow in board.

Ognuna delle precedenti categorie eccelle in condizioni specifiche come ad esempio il “tow in board”, costruito per cavalcare onde molto grandi, in cui il surfista è trainato da una moto d’acqua per riuscire a prendere onde gigantesche che a volte arrivano fino ai 30 metri

Le diverse tipologie di tavole

Come abbiamo visto in precedenza, le tavole non sono tutte uguali ma ad ogni specifica forma corrispondono determinate caratteristiche.

  • Longboard. Questo è il design più antico di tavole da surf. Come lunghezza di solito partono dagli 8 ai 12 piedi (circa dai 2.4 metri ai 3,65 metri), almeno 2,5 pollici (6,35 cm) di spessore e circa 20 pollici (50 cm) di larghezza. Il volume così grande fa sì che sia molto facile remare ed altrettanto facile prendere onde. Tavola adatta per imparare la selezione corretta delle onde, la remata ed il modo basilare per girare la tavola.
  • Funboard. È una tavola abbastanza grande, la cui lunghezza va dai 6 agli 8 piedi (1,82 a 2,43 m) e con una larghezza simile a quella dei longboard. È ideale per le persone che vogliono cominciare ad utilizzare tavole più piccole e veloci, seppur mantenendo la stabilità e la facilità di remata di un longboard. Questa è la tavola più adatta ai principianti.
  • Gun, tavola da surf che si utilizza quando le onde sono enormi. La lunghezza (dai 2 ai 3 metri) consente al surfista di raggiungere notevole velocità di remata in modo tale da riuscire a prendere onde enormi che si muovono molto velocemente.
  • Fish, il cui design divenne molto popolare negli Anni ’70. Prende le sue origini dalla tavola chiamata “knee-board” (o tavola che si usa stando in ginocchio). Normalmente è più corta e larga di uno shortboard e viene utilizzato in condizioni di surf con onde piccole e con poca potenza. Le fish sono generalmente abbastanza dritte ventralmente, danno così la possibilità di remare molto bene e prendere velocità sulla parete dell’onda.
  • Shortboard. Il design degli shortboard ha reinventato il modo di surfare a livello professionale negli Anni ‘70 e continua a spingere i limiti di questo sport tutt’ora. Gli shortboard sono generalmente sotto i 7 piedi (2,13 m). Normalmente questo tipo di tavole da surf ha una curvatura ventrale (“rocker”) molto alta, in modo da poter surfare anche onde molto ripide. 

Abbigliamento da surf

Oltre alla tavola giusta per surfare hai bisogno dell’abbigliamento adatto ovvero:

  • costume da bagno
  • muta contro il freddo, quando serve
  • laccio di sicurezza, magari della stessa lunghezza della tavola
  • cera, la quale ti impedirà di scivolare e ti servirà per coprire l’area in cui dovrai stare in piedi.
April 27, 2022 — Valeria Donati